Pino d'Aleppo.

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
Rispondi
Piercosi
Messaggi: 1857
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da Piercosi » sab mag 02, 2020 11:52 am

ciao a tutti...
nell'estate del 2017 ho iniziato a lavorare questo piccolo pino d'Aleppo nato da seme sei anni prima, consapevole del fatto che sia un'essenza non facilissima per via della lunghezza dei suoi aghi, soprattutto se bonsai di piccole dimensioni come questo.
si presentava così. era il luglio del 2017:
01 - Pinus Pinea 2° 02 lug 2017.png
dopo una prima potatura e parziale pulizia del piede, ho poi lasciato crescere indisturbato per qualche tempo
02 - Pinus Pinea 2° 06 lug 2017.png
07 - Pinus Pinea 2° 24 gen 2018.png
...arrivando poi al novembre 2018, dove ho eseguito una sorta di capitozzatura e potatura abbastanza aggressiva... :)
12 - Pinus Pinea 2° 05 nov 2018.png
la pianta ha risposto molto bene, allungando moltissime candele: e siamo a maggio 2019
15 - Pinus Pinea 2° 23 mag 2019.png
ad oggi si presenta così:
22 - Pinus Pinea 2° 22 apr 2020.png
e devo dire che sinceramente (e non so come...) la lunghezza degli aghi continua a rimanere molto contenuta... speriamo che continui così... :)
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
2

Avatar utente
Psycho_alchemist
Moderatore
Messaggi: 4019
Iscritto il: mer mag 06, 2015 10:17 am
Località: Milano

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da Psycho_alchemist » gio mag 07, 2020 10:40 am

Beh sicuramente un bel percorso e una piantina ben bilanciata e aggraziata.
Ovviamente manca maturità e corteccia, ma mi sembra sulla buona strada.

Unica cosa, non ho idea di come si comporti il pino d'aleppo in coltivazione, se arretra, come pulire gli aghi...mai avuto uno, e non se ne vedono in giro molti, per cui non so quanti consigli riceverai purtroppo.
0

Piercosi
Messaggi: 1857
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da Piercosi » gio mag 07, 2020 10:59 am

Sono consapevole di tutto questo... Così come sono altrettanto consapevole del fatto che sarà molto difficile ottenere qualcosa di credibile essendo questo quasi uno shohin (col tempo vorrei abbassarlo ancora...). Le uniche piante viste in giro sono di grosse dimensioni, ma questa per me vuole essere una sfida...
Arretra molto facilmente, anche su rami vecchi: basta potare corto... Il limite per questa pianta è quello della produzione di aghi lunghi, ma per ora tengo botta... :)
Per la pulizia degli aghi, beh si... Diciamo che lo tratto un po' come se fosse un nero... Pulizia in inverno...
La dimensione ridotta degli aghi (almeno per ora..) non so se possa esser dovuta alla potatura che effettuo prima dell'inverno... In questo modo a fine gennaio, inizio febbraio inizio a notare le nuove piccole gemme che tra un po' andrò a cimare o ad eliminare nel caso in cui non mi servano...
0

andria
Messaggi: 1343
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da andria » gio mag 07, 2020 11:13 am

quegli aghi corti corrispondono alla fase giovanile dei germogli in allungamento. se osservi nell'ultima foto si intravedono pure degli aghi + lunghi, diciamo adulti. il segreto è riuscire a mantenere sempre giovani gli aghi altrimenti addio shohin.
0

Piercosi
Messaggi: 1857
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da Piercosi » gio mag 07, 2020 11:36 am

Esatto Andria... È così... Può essere che rimangano corti per via Delle due potature abbastanza drastiche che faccio nell'anno...? Sinceramente sono andato sempre ad intuito su questa pianta... Mai però rischiando di danneggiarla in qualche modo...
0

andria
Messaggi: 1343
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da andria » gio mag 07, 2020 3:25 pm

penso di si; con la potatura induci la pianta a produrre nuovi aghi che si presentano in principio sempre corti. anche il p. pinea ha lo stesso comportamento.

pure io coltivo diverse piantine di d'aleppo da circa 5 anni anche se con modalità differenti. cioè coltivazione in campo ed espianto annuale a fine inverno; drastica potatura e nuovo ciclo di coltivazione in campo. già verso fine astate i rami allungati presentano aghi di lunghezza attorno ai 10cm.
0

Piercosi
Messaggi: 1857
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da Piercosi » ven nov 27, 2020 2:33 pm

rieccomi, a distanza di qualche tempo, per condividere con voi l'esperienza vissuta con questa pianta, non per niente facile, almeno per me... :)
dopo una stagione vegetativa passata cercando di tenere altro il vigore e apportando una potatura verso la fine di giugno, la pianta è praticamente esplosa… :)
23 - Pinus Pinea 2° 24 nov 2020.png
ora l'ho potata nuovamente, nello stesso periodo dello scorso anno, anche tagliando di netto le nuove cacciate, al fine di stimolare gemme arretrate. lo scorso anno a reagito molto bene al risveglio…
28 - Pinus Pinea 2° 24 nov 2020.png
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
0

andria
Messaggi: 1343
Iscritto il: sab feb 23, 2013 8:57 am
Località: prov.CA

Re: Pino d'Aleppo.

Messaggio da leggere da andria » ven nov 27, 2020 5:32 pm

direi che sta maturando molto bene. ti seguo con interesse, sono proprio curioso di vedere se riuscirai nel tempo a creare dei palchi definiti.
x ora ottima risposta vegetativa e aggiungo che questi pini sono molto generosi in fatto di crescita.
0

Rispondi