Problema margotte acero shishigashira

Forum di confronto sulle potenzialit dei materiali grezzi e prebonsai che si spera diverranno bonsai.
Regole del forum
Il Forum è destinato a temi che riguardano riflessioni su materiali grezzi e le loro potenzialità
Gli Argomenti che non corrispondono ai suddetti requisiti, verranno rimossi o spostati senza alcun avviso
Shishigashira
Messaggi: 47
Iscritto il: ven mag 12, 2017 6:41 am
Località: Monastier di Treviso

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Shishigashira » gio giu 07, 2018 8:34 am

Queste sono state le mie prime margotte..
So che questa varietà di acero "nano" è difficile da replicare, infatti ho fatto molte talee in periodi differenti e mai nessuna ha preso.
Ho provato con le margotte soltanto che penso di aver fatto un errore: la caramella è stata bagnata con un composto fatto da me di "lenticchie" (sapendo che contengono molte auxine pensavo aiutassero la radicazione) solo che dopo 5 giorni il contenuto si è avariato. Ho sostituito il contenuto delle caramelle ma penso ormai sia stato troppo tardi. Comunque ho provato ora una margotta aerea con un "vaso" e non chiusa..
Comunque penso che il periodo migliore sia prima della schiusa delle gemme a fine inverno, cosi non c'è il sole forte ed il caldo che potrebbero seccare i rami visto la forte traspirazione delle foglie di questi giorni...

RingoStarr.
Messaggi: 315
Iscritto il: ven gen 05, 2018 2:51 am
Località: Roma

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda RingoStarr. » gio giu 07, 2018 2:40 pm

Allora e' stata la lenticchia-

saro87
Messaggi: 670
Iscritto il: sab dic 21, 2013 5:32 pm
Località: Palermo

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda saro87 » gio giu 07, 2018 2:51 pm

8O Ma lenticchie in quanto legumi????

Armando
Messaggi: 1484
Iscritto il: sab giu 26, 2010 10:57 am
Località: TARZO (TV)
Contatta:

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Armando » lun ago 06, 2018 11:48 am

Diciamo che "non tutte le ciambelle riescono con il buco!". quando si effettua una margotta ha un periodo d'urto di 15, 20 giorni. Se supera questo ostacolo abbiamo buone possibilità che il ramo margottato possa radicare. Se ti può consolare, io quest'anno avevo fatto cinque margotte su un acero shishigashira che ho in piena terra; le margotte le feci a fine gennaio, prima settimana di febbraio, questo per prolungare il periodo d'urto. Entrambe hanno retto perfettamente fino a metà giugno, poi improvvisamente tre avevano iniziato a ingiallire e in pochi giorni si sono seccate completamente. Una delle due rimaste nel frattempo ha prodotto diverse radici, e una decina di giorni fa l'ho separata.

Klaudio
Messaggi: 372
Iscritto il: gio ago 25, 2016 9:42 am
Località: Lucca ( Toscana )

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Klaudio » sab ago 11, 2018 2:06 am

Ne aprofitto per il post riguardo margotte di acero, anch'io verso metà maggio ho fatto due margotte su un acero dissectum e per ora i rami dove ho fatto le margotte stanno benissimo e a inizio settembre stacchero, ma secondo voi avranno preso ? O è difficile fare margotte sui dissectum?
Annaffio le margotte ogni 2 settimane

Piercosi
Messaggi: 870
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Piercosi » sab ago 11, 2018 7:03 am

Prima di staccare accertati che abbiano radicato...

Klaudio
Messaggi: 372
Iscritto il: gio ago 25, 2016 9:42 am
Località: Lucca ( Toscana )

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Klaudio » sab ago 11, 2018 10:13 am

Si ovvio, però dopo 1 mese da quando avevo fatto la margotta, su una avevo fatto un controllo se era spuntato qualcosa e avevo visto che il tronco era pieno di puntini bianchi che volevano uscire dal tronco e sono sicuro che erano radici 8) 8), speriamo che ora sarà pieno zeppo di radici ben formate :roll: :roll:

Piercosi
Messaggi: 870
Iscritto il: sab set 09, 2017 10:46 am
Località: Camerata Picena (AN)

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Piercosi » sab ago 11, 2018 10:36 am

E allora perché chiedi se avranno preso...? Se hai visto le radici vuol dire che la margotta è andata a buon fine, no...?

Armando
Messaggi: 1484
Iscritto il: sab giu 26, 2010 10:57 am
Località: TARZO (TV)
Contatta:

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Armando » sab ago 11, 2018 10:55 am

Piercosi ha scritto:E allora perché chiedi se avranno preso...? Se hai visto le radici vuol dire che la margotta è andata a buon fine, no...?


Giusta osservazione! aggiungerei però un'altra cosa: sicuramente i puntini bianchi sono l'anticipo di future radici, ma potrebbe avere il sopravvento il callo cicatriziale, il chè impedirebbe la formazione delle radici. Infatti, la pianta possiede (si fa per dire) una specie di computer nel suo "cervello", Se ha subito un danno al suo "corpo" con ferite più o meno gravi, invia maggiori energie per far rimarginare la o le ferite subite. Alla pianta non glie ne frega niente di produrre radici da quel ramo, ma di guarire la sua ferita creando un bel callo (pardon), cicatrice! e noi ne rimaniamo delusi per mancata radicazione...

Kikyo
Messaggi: 64
Iscritto il: ven dic 08, 2017 11:18 am
Località: Lago d'Orta (NO)

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Kikyo » mer set 05, 2018 9:25 am

Buongiorno a tutti! Mi scuso per l'assenza negli ultimi mesi, ma troppo presa dal lavoro. Vedo solo ora questo post e volevo rassicurare sulla possibilità di margotta sullo shishi. Io ne ho fatta una inizio marzo di tre anni fa da una pianta da vivaio in vaso e non ho riscontrato il minimo problema. Ho seguito i soliti accorgimenti: scortecciare fino al cambio, filo, un pizzico di ormoni, sfagno, perlite, pomice, chiudere il tutto e bagnare con siringa. L'ho staccata a settembre con una marea di radici, quest'anno rinvasata e accorciata e al momento sta benissimo. Forse sono stata particolarmente fortunata, ma comunque è fattibile.
Buon lavoro e attendo aggiornamenti!

Klaudio
Messaggi: 372
Iscritto il: gio ago 25, 2016 9:42 am
Località: Lucca ( Toscana )

Re: Problema margotte acero shishigashira

Messaggio da leggereda Klaudio » ven set 07, 2018 2:03 am

Armando ha scritto:
Piercosi ha scritto:E allora perché chiedi se avranno preso...? Se hai visto le radici vuol dire che la margotta è andata a buon fine, no...?


Giusta osservazione! aggiungerei però un'altra cosa: sicuramente i puntini bianchi sono l'anticipo di future radici, ma potrebbe avere il sopravvento il callo cicatriziale, il chè impedirebbe la formazione delle radici. Infatti, la pianta possiede (si fa per dire) una specie di computer nel suo "cervello", Se ha subito un danno al suo "corpo" con ferite più o meno gravi, invia maggiori energie per far rimarginare la o le ferite subite. Alla pianta non glie ne frega niente di produrre radici da quel ramo, ma di guarire la sua ferita creando un bel callo (pardon), cicatrice! e noi ne rimaniamo delusi per mancata radicazione...


Oggi ho aperto le margotte per vedere se erano piene di radici e invece erano pieni di insetti e 0 radici :( :( :(
Sono molto deluso... :x :x :x


Torna a “Menti a confronto”



Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti