COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Domande e risposte sui problemi che si possono incontrare durante la lavorazione dei bonsai.
Aiutiamoci vicendevolmente!!!
Forum per coltivazione a livello base
Rispondi
maurix
Messaggi: 495
Iscritto il: mar apr 17, 2007 7:52 am
Località:

Messaggio da leggere da maurix » gio apr 10, 2008 5:07 pm

è dispen***so ma per mantenere una pressione costante dovresti usare o un pressostato che blocca un relè che alimenta la pompa cosଠche ogni volta che arriva alla pressione si spegne la pompa finchè non scende al di sotto del livello impostato.Stress alla pompa
oppure soluzione B
montando una volvola idraulica di massima tarata alla pressione decisa (1.5-2bar)che una volta arrivata a pressione maggiore si apre mandando in scarico (dentro il contenitore d'acqua)finchè non scende al di sotto del limite (colpo d'ariete sugli ugelli)
oppure soluzione C (quella che adotto io)
la pompa preleva dalla vasca la quantità  d'acqua per mantenere la pressione costante impostata tramite un trasduttore di pressione che ne regola la velocità  tramite inverter (ma il costo di tutto è oneroso utilizzato per gli acquedotti e io essendo un elettronico sono di parte).
0

Sperac
Messaggi: 1573
Iscritto il: sab apr 08, 2006 10:23 am
Località:

Messaggio da leggere da Sperac » dom mag 04, 2008 9:51 pm

<i>Messaggio inserito da francobet</i>

l'unico problema è la spinta della pompa.

se bassa non riesce a mantenerti la stessa portata e garantirti un giusto irrigamento.
Riprendo il topic (mannaggia a me, e scusate se è parso che abbia ignorato i vostri preziosi consigli).
Sono felice di annunciarvi che l'impianto è UP AND RUNNING! per la felicità  dei miei bonzi! :D

In sostanza: tanica da 20 litri, pompa ad immersione per acquari (1000 lt/h 220V, con autospegnimento in caso di mancanza acqua/surriscaldamento).
4 metri di tubo di gomma 1/2", tubicino da 1/4"
Raccordi 1/2-1/4" a volontà , snodi/T 1/4" e micro fontanelle regolabili (in pratica vanno dal goccia-goccia fino all flusso continuo.

ne ho piazzati per ora una 30ina, penso di metterne degli altri, in base alle piante ho regolato gli ugelli in modo da dare maggior spinta a chi beve di pi๠e tenere indietro chi ha meno esigenze (ad esempio l'ulivo (che in sti giorni i rossi stanno a stecchetto in tutti i sensi [^][^][^]...)
Il test mi ha rassicurato, il tutto connesso ad un timer mi innaffia le piante per 5 minuti al giorno, ciccia via circa 5 litri dalla tanica, quindi si spegne fino alla giornata successiva.
Sono molto soddisfatto perchè con un 100à¢?¬ circa mi son messo le piante al riparo dai colpi di secco nelle poche giornate che farಠlontano da casa.
Certo so di persone che con meno di 100�¬ si son fatte un ottimo impianto, ma personalmente non ho molto tempo di girare, e tutti gli impianti visti necessitavano di un rubinetto sempre aperto, impossibile per me utilizzarli.

Nei prossimi giorni raccoglierಠi vari scontrini per avere un conto pi๠preciso, il materiale è tutto Gardenia (non so se sia buono o meno, non me intendo, ma costava abbastanza percui DEVE essere buono :P )
La pompa è una Acquarium system Maxy-Jet MJ1000.

a presto e grazie per le dritte! :D

M.
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16954
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Messaggio da leggere da francobet » gio apr 09, 2009 12:51 pm

visto il periodo rinfresco questo post, rinnovando l'invito, a chi servono info, di chiedermi quando vuole![;)][;)]
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16954
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Messaggio da leggere da francobet » gio apr 09, 2009 12:53 pm

avendo cambiato casa, le foto si riferiscono al vecchio giardino.
ma il discorso non cambia, il funzionamento delle centraline è sempre quello.

sto solo cercando qualcosa per rinfrescare un pಠla zona durante l'estate.....
ma quello è un altro discorso.
0

sirfergal
Messaggi: 1649
Iscritto il: dom ott 10, 2004 4:53 pm
Località: modena

Messaggio da leggere da sirfergal » dom apr 12, 2009 3:14 pm

cioè tipo pioggierellina fine? credevo hce tu li su in alta montagna non avessi questi problemi sai? non scherzo eh, a serra fa davvero cosଠcaldo?
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16954
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Messaggio da leggere da francobet » dom apr 12, 2009 10:20 pm

no Giovanni, è che mi piaceva provare qualcosa per rinfrescare, senza bagnare troppo.

tipo nebulizzazioni
0

Amuru
Messaggi: 4024
Iscritto il: dom mar 05, 2006 10:30 pm
Località: Pisa

Messaggio da leggere da Amuru » mer apr 15, 2009 12:38 am

Una piccola cosa che vale la pena di ricordare: prima di rispolverare un impianto già  predisposto, magari l'anno passato, controllate accuratamente il funzionamento degli ugelli: spesso il calcare ne determina l'occlusione, parziale o totale, e non è bello accorgersene perchà© qualche pianta si è afflosciata [B)]
Personalmente cerco sempre di installare gli ugelli regolabili, che fanno un getto a raggiera, utile per bagnare una superficie di vaso pi๠ampia, e si possono svitare completamente per pulirli anche dentro. Quelli in monoblocco invece quando sono otturati vanno buttati dalla finestra...
0

Pix72
Messaggi: 1359
Iscritto il: dom giu 21, 2009 8:58 am
Località: Roma

Messaggio da leggere da Pix72 » gio lug 16, 2009 12:33 pm

Ciao Franco, grazie della risposta al mio mp. diciamo pure che l'impianto anche se con dimensioni adeguate al mio terrazzo è pronto e funzionante. ho scelto una programmazione pari a 5 minuti al giorno. considera che annaffia bonsai e piante normali, ma la cosa che pi๠mi incuriosisce è il numero giusto di gocciolatori a vaso (quando ne basta uno?[:I]). inoltre credendo di mandare troppa acqua e considerando pure che chi mi abita sotto non vuole vedersi piovere nel giardino tutte le sere, per i bonsai sto utilizzando gocciolatori regolabili impostandoli su un flusso goccia a goccia nel vero senso della parola. praticamente molta meno acqua rispetto a quelli fissi 2l/h che finirebbero per riempire anzi far uscire l'acqua anche dai sottovasi. ti perà²,credi possa essere suff il goccia a goccia[B)]? in ultimo per le essenze conifere che non amano anzi odiano un substrato umido come fai? pensione presso un vivaio[B)]?[:D][:D]
0

Avatar utente
francobet
Moderatore
Messaggi: 16954
Iscritto il: ven lug 09, 2004 10:20 am
Località: Serramazzoni ( MO )

Messaggio da leggere da francobet » gio lug 16, 2009 9:19 pm

no non in pensione!!!!
le mie conifere stanno in un terreno moooolto dreanante e devo dire che non ho mai avuto problemi a livello radicale, come per i tassi he quelli lo soffrono ancora di pià¹.

okkio ai regolabili: lavorando mediante un funzionamento a vite ( pi๠sviti pi๠aumenta acqua ), si possono bloccare facilmente con il calcare.
io non li uso.

come ti ho spiegato in MP, puoi mettere pi๠gocciolatoi, ne esistono pure in linea che attacchi allo stesso tubicino, e regoli il tempo a 2-3 minuti.
0

sandra
Messaggi: 339
Iscritto il: ven nov 20, 2015 10:48 pm
Località: Provincia di Venezia

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da sandra » gio lug 14, 2016 3:39 pm

Sto legando un po' alla volta i gocciolatori della claber alle mie piante (dato che son stufa di perdere un'ora tutti i giorni a bagnare la vagonata di roba da seme e talea che negli anni ho piantato).

Mi sono letta quindi attentamente quello che avete scritto e sono rimasta di sasso
Veramente voi lo lasciate andare pochi minuti al giorno?
Anche nel caso di vasi molto piccoli, l'acqua comunque scende in un punto solo e quindi io pensavo di doverlo lasciar andare almeno 2-3 ore prima di riuscire a bagnare bene tutto il vaso...
0

gabriele93
Messaggi: 1747
Iscritto il: lun giu 02, 2014 9:43 am
Località: Pienza (siena)

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da gabriele93 » gio lug 14, 2016 3:55 pm

éééééééé????...io massimo che ho dato per la scorsa estate 5 minuti la mattina con piante al sole per la maggior parte della giornata e terreno bello drenante,,,,però ho gli augelli che fanno l'ombrellino della claber non so tu di quali disponga :-)
0

sandra
Messaggi: 339
Iscritto il: ven nov 20, 2015 10:48 pm
Località: Provincia di Venezia

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da sandra » gio lug 14, 2016 4:10 pm

éééééééé????...io massimo che ho dato per la scorsa estate 5 minuti la mattina con piante al sole per la maggior parte della giornata e terreno bello drenante,,,,però ho gli augelli che fanno l'ombrellino della claber non so tu di quali disponga :-)
ho questi
Immagine
0

gabriele93
Messaggi: 1747
Iscritto il: lun giu 02, 2014 9:43 am
Località: Pienza (siena)

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da gabriele93 » gio lug 14, 2016 5:02 pm

quindi emettono goccia a goccia???
allora ti devi regolare diversamente con le irrigazioni perchè se è come credo coprono una piccola superficie di terreno con il getto d'acqua
0

sandra
Messaggi: 339
Iscritto il: ven nov 20, 2015 10:48 pm
Località: Provincia di Venezia

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da sandra » gio lug 14, 2016 5:05 pm

sono gocciolatori: le gocce cadono (molto velocemente) nello stesso punto.

Quindi è corretto se li lascio andare per un bel po'...?
0

gabriele93
Messaggi: 1747
Iscritto il: lun giu 02, 2014 9:43 am
Località: Pienza (siena)

Re: COSTRUZIONE IMPIANTI GOCCIA A GOCCIA

Messaggio da leggere da gabriele93 » gio lug 14, 2016 5:11 pm

sì è corretto ma ciò che stavo cercando di farti capire è che bene o male l'acqua cadrà sempre lì e comunque sia per contatto non andrà a bagnare tutta la terra del vaso, invece sempre la claber fa degli augelli a getto di ombrello che ricopre con le gocce superfici molto più ampie di terreno, e il loro montaggio è identico :-)
Quindi valuta quali dei due ti possa convenire :-)
0

Rispondi